Crolla ponte sulla autostrada A10. Decine di mezzi coinvolti, almeno dieci le vittime.
Sarebbe stato un cedimento strutturale a provocare il crollo, entrambe le carreggiate sono precipitate al suolo per circa cento metri. Decine di mezzi rimasti coinvolti, dicono i soccorritori. Molte vittime. Il ministro delle Infrastrutture Toninelli: "Immane tragedia" -

4 agosto 2018
Un crollo ha interessato il ponte Morandi sull'autostrada A10 a Genova. Vigili del Fuoco, ambulanze e forze dell'ordine sono sul posto. E' crollata una lunga porzione del viadotto, entrambe le carreggiate sono precipitate al suolo per oltre cento metri. Ci sarebbero una ventina di mezzi coinvolti nel crollo e decine di vittime, riferiscono i soccorritori. Fonti del Viminale parlano di 11 morti accertati. Ma il bilancio, purtroppo, sembra destinato a salire. I vigili del fuoco stanno lavorando per estrarre "diverse persone" da sotto le macerie. "La dimensione è epocale, decine di morti tra chi è precipitato dal viadotto e chi è rimasto incastrato sotto le macerie", dice Francesco Bermano, direttore del 118 di Genova. "Abbiamo l'appoggio pieno di Lombardia e Piemonte, tutti gli ospedali sono a disposizione. Stiamo lavorando ma in questo momento non abbiamo ancora la dimensione piena del problema. I feriti che siamo riusciti a raggiungere - ha aggiunto - sono una dozzina, il lavoro grosso lo stanno facendo i vigili del fuoco". Sette persone sono state estratte vive dalle macerie e trasferite con l'elicottero dei vigili del fuoco negli ospedali della città. "Ci sono quattro codici rossi politraumatizzati e traumatizzati cranici e alla colonna vertebrale e tre soggetti fratturati - ha detto il direttore generale Asl 3 Carlo Bottaro -. In più ci sono traumatizzati psichici, cioè donne e bambini che hanno assistito al crollo del ponte". E' stato allestito, per questi pazienti, un'unità psicologica e psichiatrica ad hoc. Diverse auto sono incastrate e schiacciate tra le macerie del ponte, mentre alcuni mezzi pesanti sono finiti nel torrente Polvecera. E' quanto riferiscono fonti dei carabinieri che stanno intervenendo sul posto. In via precauzionale sono state sgomberate alcune palazzine più vicine alla parte di ponte che non è crollata.

Autostrade: era in corso consolidamento In relazione al crollo di parte del viadotto Polcevera sull'A10, Autostrade per l'Italia comunica che "sulla struttura - risalente agli anni '60 - erano in corso lavori di consolidamento della soletta del viadotto e che, come da progetto, era stato installato un carro-ponte per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione". "I lavori e lo stato del viadotto erano sottoposti a costante attività di osservazione e vigilanza da parte della Direzione di Tronco di Genova", assicurano le Autostrade. Sotto al viadotto ci sono centri commerciali e capannoni industriali, oltre ad alcuni edifici residenziali. Sotto alla struttura corre anche la ferrovia che collega Genova a Milano. Da quanto si apprende sembra che la parte di viadotto crollata, nella parte centrale, abbia colpito in prevalenza il letto del torrente Polcevera. Il crollo ha colpito una parte del centro Amiu, l'azienda ambientale del comune, dove si trovano uffici e dove viene gestita la logistica. Una parte del fabbricato risulta distrutta. Due furgoni Porter e un camion risultano schiacciati.


Chiuso bivio A10-A7, traffico bloccato Autostrade segnala sul suo sito sulla A10 Genova-Savona è stato chiuso il tratto tra il bivio A7 Milano-Genova e Genova Aereoporto in entrambe le direzioni. Sull' A10 Genova-Savona tra il Bivio per l' A7 Genova-Serravalle e Genova Aereoporto, in entrambe le direzioni si è resa necessaria la chiusura del tratto. All' interno del tratto chiuso il traffico è bloccato con code. Inoltre per tale motivo si sono formate code sull' a12 Genova-Rosignano Marittimo verso Genova a tra Genova ESt e il Bivio per l' A7 verso Genova e sull' A7 tra Bolzaneto e il Bivio per l' A10 Genova-Savona. Tuti i mezzi di soccorso sono sul posto.