Falcussi, sindaco di Castelsantangelo: "Si è aperta la terra, un disastro". Rinaldi, sindaco di Ussita: "Dormivo in macchina, ho visto l'inferno". Sospeso il servizio metro a Roma 2 Feriti gravi ad Amatrice.


Un altra fortissima scossa di terremoto è stata avvertita questa mattina alle 7,40 in tutto il Centro Italia. Secondo i primi dati si tratta di un sisma di magnitudo 6.5 e profondità 9 km con epicentro tra Marche e Umbria, nella zona già colpita dagli eventi del 24 agosto. Il terremoto è stato avvertito distintamente in tutto il centro Italia, con gente in strada anche a Roma. Le località prossime all'epicentro, spiega la Protezione civile, sono nuovamente Castelsantangelo, Norcia e Preci.

"Drammatica situazione a Norcia". Sono "notizie drammatiche" quelle che stanno giungendo da Norcia alla presidente della Regione Marini. La presidente sta raggiungendo il centro di Protezione civile di Foligno per seguire la situazione. I vigili del fuoco parlano di un quadro ancora non chiaro.

Drammatico il racconto del sindaco di Castelsantangelo, Mauro Falcucci: "Io sono a Fano, dove vivo, ma mi dicono che ci sono stati crolli, che è un disastro! Si è aperta la terra, c'è fumo,un disastro. Spero che i testoni che erano rimasti a Santangelo si siano spostati nella notte".

Stesso resoconto dal sindaco di Ussita, Marco Rinaldi: "È crollato tutto, vedo colonne di fumo e polvere, è un disastro, un disastro. Dormivo in auto, ho visto l'inferno."

Messe in salvo due persone ad Amatrice. Crollata torre civica e la chiesa di Sant'Agostino. Due persone sono state salvate subito dopo la forte scossa di terremoto a Poggio Vitellino una frazione di Amatrice. Secondo quanto riferiscono i soccorritori, crolli di massi ci sono stati sulla Salaria, mentre è in corso una verifica nella frazione di Casali di Ussita dove sono stati segnalati crolli importanti e dove erano presenti ancora degli abitanti. Ad Amatrice sono crollate la torre civica e la chiesa di Sant'Agostino a seguito della nuova forte scossa di questa mattina.

Chiuso Ponte Romano a Rieti. È stato interdetto al traffico e sono in corso verifiche sul Ponte Romano che consente di accedere al centro storico di Rieti da piazza Cavour.

Stop momentaneo metro Roma. Per "verifiche tecniche"